domenica 13 aprile 2014

Multitasking, un'app più utile di un coltellino svizzero

Oggi con Appgratis è disponibile da €0,99 a free una piccola ma potente e interessante app. Si tratta di Multitasking, che rende sempre disponibili una suite di strumenti che molto spesso vorremmo a portata di tap in svariati momenti della giornata, mentre usiamo il nostro smartphone.

Il punto di forza di Multitasking è che consente di aprire più di una delle sue app in contemporanea, ognuna nella propria piccola finestra, ridimensionabile e riposizionabile sullo schermo. E sono davvero tante, dalla fotocamera al web browser, da una mappa (peraltro con base OpenStreetMap) al calendario, dal player video, audio a un blocco appunti e svariate altre, date un'occhiata alla gif qui sotto per rendervi conto delle possibilità.


Le app sono disponibili tutte comodamente grazie a una toolbar laterale espandibile, raggiungibili in qualunque momento con un paio di tap.


Sul Play store molti utenti lamentano la mancanza di poter configurare le singole app con altre già installate - ad esempio file explorer, fotocamera, galleria - ma io resto fermamente convinto che il concept di Multitasking è proprio quello di offrire un set di applicazioni proprietarie minimali, eseguibili ed utilizzabili appunto in contemporanea. Se fosse consentito di customizzarle si perderebbe completamente il senso del concept.

Che aspettate allora? Siete ancora in tempo per scaricarla gratuitamente con Appgratis!

Get it on Google Play

domenica 6 aprile 2014

Una lista di risorse per la scuola digitale

Come insegnante grande utilizzatore di tecnologie digitali per la didattica nelle mie classi, sono sempre alla ricerca di nuove risorse per migliorare il mio lavoro, e rendere sempre più interessante l'apprendimento dei miei studenti.

Le fonti dalle quali mi "approvvigiono" sono tantissime, e spesso il rischio è quello di perdersi tra la miriade di siti web, strumenti, piattaforme che vanno sempre più assomigliandosi, e arrivare a soffrire di overflow di informazione.

Allo stesso tempo - come molti altri "tecnoinsegnanti" - ho il grande bisogno di sistematizzare le risorse che reputo più interessanti per poterle recuperare a distanza di tempo, ma anche condividere le mie scoperte, raccogliere pareri dei colleghi, fornire loro un luogo che possa essere al contempo una "lista della spesa" e uno spazio di discussione e confronto.

Sono già un assiduo frequentatore della pagina Facebook "Insegnanti 2.0" nella quale l'attività di condivisione tra insegnanti è davvero effervescente e molto stimolante. Ma nutro da sempre una certa avversione per il "recinto dorato" del social network blu, e cerco in ogni modo di mantenere la "porta aperta" verso l'esterno, postando risorse che facciano uscire la gente da Facebook e rendendo il processo di condivisione più aperto, sotto ogni punto di vista.

Molto tempo fa avevo creato sul servizio web di condivisione sociale list.ly una lista delle risorse web per l'insegnamento delle scienze. Mi sono deciso ora a crearne un'altra specifica per raccogliere e condividere strumenti e risorse per la scuola digitale, la trovate cliccando qui.



Il bello di list.ly è che consente a chiunque di poter contribuire con proprie proposte alle liste, in puro stile collaborativo. E' sufficiente registrarsi sfruttando anche il proprio account Facebook, Twitter, Google+ o Linkedin, seguire le liste che ci interessano e installare il bookmarklet per poter inserire al volo gli elementi interessanti, man mano che navighiamo sul web.

Una volta inserito un elemento nella lista - raccomando di usare i tag in modo tale da catalogare gli elementi per genere e renderli facilmente ricercabili - è cosa buona e giusta diffonderlo urbi et orbi su Facebook, Twitter, Google+ e Linkedin.

E' anche possibile inserire manualmente nuovi elementi nella lista, cliccando sul pulsante "Add to list" e incollando l'URL del sito che vogliamo aggiungere, verrà popolata automaticamente la descrizione della risorsa - che potremo comunque modificare - e una immagine che lo rappresenta.


Uno degli aspetti più interessanti di list.ly è che consente non solo di proporre nuovi elementi alle liste, ma anche di segnalare per ogni singola risorsa se la usiamo (cliccando sul tasto "I use this") e possiamo fornire aiuto ad altri utenti (tasto "I can help"). Possiamo inoltre votare in maniera positiva (like) o negativa (dislike) per le risorse, che di conseguenza potranno scalare la classifica CrowdRank. Cliccando sul numero di ranking di un singolo elemento si aprirà una scheda di dettaglio, grazie alla quale visualizzeremo gli utenti a cui piace o non piace, chi la utilizza e chi può fornire aiuto. In ultimo, possiamo commentare gli elementi della lista, per lasciare impressioni o suggerimenti.


Bene colleghi insegnanti, ora non vi resta che contribuire alla lista Risorse per la scuola digitale!